Produzione spot: realizza il tuo advertising parlando direttamente al tuo target

Produzione Spot: cos’è e come funziona?

La Produzione Spot è una delle tipologie di advertising più dirette e utilizzate.

Per capire la sua funzione e la sua struttura è utile dare un’occhiata alla sua storia.

produzione spot

La storia della Produzione Spot

Nel 1941 la NBC trasmette negli USA, in particolare un’emittente di New York, lo spot di un orologio. Si tratta della prima produzione spot televisiva della storia.

La durata è di 10 secondi e il costo è irrisorio. Successivamente la strategia che si cerca di sviluppare è quella dello sponsor: attuato in varie forme, consiste nell’inserire prodotti, marchi o servizi direttamente all’interno dei programmi televisivi.

Tuttavia questo metodo di advertising incontra facilmente diverse problematiche: eccessivi costi di produzione e ingerenza degli spot sui contenuti delle trasmissioni, fino a snaturare e far perdere totalmente di consistenza questi ultimi, come trapela da alcuni scandali legati a quiz truccati.

Negli anni sessanta la produzione spot ricomincia a fiorire. Lo spot si struttura in maniera piuttosto decisa e, grazie a questa forma diretta ed essenziale, raggiunge l’apice di produzione e popolarità, affermandosi come primo strumento di advertising negli anni ottanta.

Produzione Spot: la struttura e il contenuto

Fin dalla nascita, elementi caratterizzanti, sono, dunque, la durata e la trasversalità degli utenti a cui si rivolge.

I media tradizionali come la Tv concedono spazi pubblicitari molto brevi e ad alto costo, perciò la durata di uno spot tradizionale è generalmente compresa tra i 30 e i 60 secondi, ma può ridursi anche a una decina o meno.

Che lo spot sia di tipo televisivo oppure web il concetto è mantenuto: anche in quella di tipo web la durata può essere di pochissimi secondi. Nel caso in cui lo spazio assegnato sia quello di un’inserzione, questa caratteristica è enfatizzata ad una decina di secondi, soprattutto su piattaforme come Facebook, YouTube ecc.

Analizzando diverse tipologie di produzioni spot è evidente quali siano gli elementi essenziali.

Gli elementi essenziali di una Produzione Spot

  • Engagement: i primissimi secondi di uno spot hanno il compito di attirare quanto più possibile l’attenzione dell’osservatore, attraverso qualcosa di inaspettato.
  • Messaggio: è posizionato verso la fine, di solito più lo spot è breve più è diretto e spesso anche più semplice ed intuitivo. In uno spot di durata maggiore il claim diventa un elemento che può acquisire molto potere comunicativo, è sicuramente un elemento chiave: può creare contrasto, ma certamente chiude il cerchio con quanto mostrato nel video.
  • Prodotto/Servizio o Brand: Chi sei? Il tuo marchio e il tuo sito internet sono l’ultima informazione necessaria da inserire in una produzione spot.

L’importanza del target in una Produzione Spot

Il pubblico a cui si rivolge questo tipo di advertising è generalmente piuttosto ampio.

Tuttavia, in base al tipo di spot (Web o TV) le possibilità di targetizzazione sono diverse. Questo evidenzia un altro aspetto essenziale: la selezione e il controllo del target.

Produzione spot TV

Nella produzione spot di tipo televisivo il pubblico varia generalmente in base agli orari della giornata e alle tipologie di programmi che il nostro video intermezza.

Nonostante ciò, bisogna tenere conto che la porzione di persone che vedranno il nostro contenuto sarà necessariamente davvero molto ampio, perciò la Tv è uno strumento efficace per prodotti o servizi di largo consumo.

In questo caso il target può essere ottimizzato attraverso essenzialmente due elementi: le fasce orarie e i generi. Le fasce orarie delimitavano tradizionalmente gli intervalli di lavoro e riposo degli uomini, di tempo libero per donne, bambini o anziani, attualmente questa categorizzazione si è naturalmente evoluta.

Un altro fattore che le fasce orarie permettono di controllare è l’affluenza generica, ovvero il livello di “Audience”: la fascia principale è la prima serata ovvero dalle 21:00 alle 23:00 circa.

Il secondo elemento che permette di direzionarci verso un potenziale cliente è il tipo di contenuto a cui il nostro video si affianca: il palinsesto televisivo suddivide spesso serate e fasce orarie per generi (film e serie romantici, gialli, quiz, cronaca, sportivi ecc.) permettendoci di capire verso che tipo di pubblico saranno improntate e gli interessi degli spettatori.

Produzione spot Web

All’interno del web, invece, attraverso gli strumenti che Google Ads o i social networks come Facebook Ads ci mettono a disposizione, possiamo scegliere in modo estremamente efficace e dettagliato chi è il nostro interlocutore.

La tergetizzazione viene mirata attraverso una quantità di informazioni notevolmente superiori che vanno dall’età al sesso, dalla posizione geografica ai comportamenti, dagli interessi alla posizione lavorativa ecc.

Questo consente di ottimizzare le spese di sponsorizzazione e soprattutto rende la produzione spot il cavallo di battaglia della propria campagna di advertising, anche per quelle aziende che realizzano prodotti o servizi rivolti ad un pubblico di nicchia.

Uno strumento eccellente che permette di sfruttare al massimo il potenziale che i social networks, e il web in genere, mettono a nostra disposizione.